Inaugurazione e sviluppo PalaCinema di Locarno

Inaugurazione e sviluppo PalaCinema di Locarno

Comunicato stampa


Il PalaCinema di Locarno si inserisce alla perfezione nel contesto di un rilancio della Città in ambito socioculturale e turistico. Il prossimo passo dovrà essere la realizzazione del Centro di competenza dell’audiovisivo. Oggi Locarno dispone di importanti spazi da destinare allo sviluppo culturale e congressuale, strutture sulle quali la Città ha investito molto e che, benché con la possibilità e l’opportunità di una gestione in collaborazione con enti privati, devono rispondere all’interesse pubblico.

Una perla nel cuore della Città, un moderno gioiellino architettonico, un progetto innovativo, accattivante e al passo con i tempi. Il nuovo PalaCinema, che verrà ufficialmente inaugurato sabato 28 ottobre 2017 ma già parzialmente in funzione in occasione del 70° Locarno Festival dello scorso agosto, è “simbolo” di una Locarno che crede nei propri mezzi, dinamica, aperta ad affrontare nuove sfide, senza paura né sentimento di chiusura a favore di un passato superato dall’accelerazione della storia. La struttura è un pilastro fondamentale per il rilancio di Locarno come polo culturale del Cantone, nonché per lo sviluppo della Città a livello economico e turistico. Senza dimenticare l’importanza per il Locarno Festival, che può finalmente contare su strutture permanenti adeguate e concorrenziali rispetto agli altri eventi cinematografici in Svizzera e all’estero.


Un progetto nato dalla stretta e proficua collaborazione fra Confederazione, Cantone, Comuni e settore privato, e voluto fortemente dall’ex sindaco Carla Speziali, che con tenacia ha saputo portare a compimento una concreta idea condivisa sul piano regionale ed equilibrata sotto il profilo finanziario. Un ringraziamento particolare va inoltre a Martin Hellstern, il cui contributo finanziario è stato determinante per la realizzazione del PalaCinema, nonché a tutti gli attori politici, gli architetti e gli artigiani che ne hanno permesso la concretizzazione in una corsa contro il tempo sì, ma senza tralasciare alcun dettaglio.


Ora però, aperte ufficialmente le porte, è necessario che con altrettanto impegno e dinamismo – e siamo certi che il nostro sindaco Alain Scherrer sarà sostenuto e farà tutto il possibile affinché il progetto continui a crescere – si affronti la realizzazione del Centro di competenza dell’audiovisivo, settore di sviluppo individuato dal Cantone nell’ambito della nuova politica regionale della Confederazione. E il prossimo passo sarà la creazione di un nuovo Consiglio d’amministrazione che coinvolga persone competenti nei settori del cinema e dell’audiovisivo, esperti capaci di gestire adeguatamente la struttura e di tessere relazioni a livello nazionale e internazionale.
Oggi Locarno con il PalaCinema, il GranRex, il Palazzetto FEVI, il teatro e lo Spazio ELLE (ex Casa d’Italia) dispone di importanti spazi da destinare allo sviluppo culturale e congressuale. Strutture sulle quali la Città ha investito molto e che, benché con la possibilità e l’opportunità di una gestione in collaborazione con enti privati, devono rispondere all’interesse pubblico.